Sono diabetico, posso utilizzare il programma?

Scarlett
Scarlett
  • Aggiornato

Desideriamo informarti che il nostro piano è adatto alle persone con diabete perché contiene carboidrati complessi, che mantengono stabili i livelli di zucchero/insulina durante il giorno.

Tuttavia, è essenziale consultare il medico prima di iniziare il piano, in quanto conosce bene la sua condizione. La dieta per diabetici dipende in larga misura dal fatto che si tratti di diabete di tipo 1 o di tipo 2, nonché dal fatto che sia insulino-dipendente o meno. Il medico può anche prescrivere un elenco appropriato di alimenti e noi, da parte nostra, vi assisteremo nell'incorporare tutti questi alimenti nel vostro piano alimentare.

Capire come i diversi alimenti influenzano i livelli di zucchero nel sangue è fondamentale per le persone con diabete per mantenere una salute e un benessere ottimali. In questo articolo parleremo degli aspetti chiave dell'alimentazione per i diabetici.

Quanto devo mangiare se ho il diabete?

Mangiare la giusta quantità di cibo aiuta a controllare i livelli di glucosio nel sangue e il peso.

Due metodi comuni per pianificare la quantità di cibo in caso di diabete sono il conteggio dei carboidrati e il metodo del piatto.

1. Conteggio dei carboidrati

Il conteggio dei carboidrati consiste nel tenere traccia della quantità di carboidrati assunti ogni giorno da cibi e bevande, poiché i carboidrati hanno l'impatto più significativo sui livelli di zucchero nel sangue. La quantità di carboidrati necessaria dipende dal grado di controllo del diabete, dall'attività fisica e dai farmaci assunti.

Nei soggetti con diabete di tipo 2 insulino-indipendenti, l'enfasi è spesso posta sulla riduzione dell'apporto calorico dei carboidrati. Per i soggetti insulino-dipendenti, invece, la quantità di carboidrati da assumere dipende dalla dose di insulina prescritta dal medico.

È fondamentale scegliere i carboidrati complessi rispetto agli zuccheri semplici, poiché vengono digeriti più lentamente e hanno un effetto più delicato sulla glicemia. La maggior parte dei carboidrati si trova negli alimenti amidacei, nella frutta, nel latte e nei dolci. Cercate di limitare i carboidrati derivanti da zuccheri aggiunti o da cereali raffinati, come il pane bianco e il riso bianco. Scegliete invece i carboidrati provenienti da frutta, verdura, legumi e latte magro o non grasso.

Come abbiamo già detto, il nostro piano è una buona scelta per le persone con diabete perché contiene carboidrati complessi.

2. Il metodo del piatto

Questo metodo mostra la quantità di ogni gruppo di alimenti che si dovrebbe mangiare.

Utilizzando un piatto da 9 pollici, riempitene metà con verdure non amidacee, un quarto con carne o un'altra proteina e il quarto rimanente con cereali o un altro alimento amidaceo. Gli alimenti amidacei comprendono verdure come il mais e i piselli. Si può anche mangiare una piccola ciotola di frutta o un frutto e un bicchierino di latte.

Alimenti consigliati per il diabete

1. Verdure non amidacee
Includono broccoli, carote, verdure, peperoni e pomodori.

2. Frutta
Arance, bacche, mele e uva sono scelte eccellenti.

3. Cereali integrali
Almeno la metà dell'apporto giornaliero di cereali dovrebbe provenire da cereali integrali. Ad esempio, grano, riso, avena, farina di mais, orzo e quinoa.

4. Proteine

  • Carni magre
  • Pollo o tacchino senza pelle
  • Pesce
  • Uova
  • Noci e arachidi
  • Fagioli secchi e alcuni tipi di piselli, come ceci e piselli spaccati
  • Sostituti della carne come il tofu
  • Prodotti lattiero-caseari - a basso contenuto di grassi o non grassi
  • Latte o latte senza lattosio se si è intolleranti al lattosio
  • Yogurt
  • Formaggio

5. Grassi sani per il cuore:

  • Oli liquidi a temperatura ambiente, come l'olio di canola e l'olio d'oliva
  • Noci e semi
  • Pesce sano per il cuore come salmone, tonno e sgombro
  • Avocado

6. Quando si cucina, utilizzare oli vegetali invece di burro, strutto, accorciamento o margarina.

Cibi e bevande da limitare

  • Limitare o evitare i cibi fritti e ad alto contenuto di grassi, nonché i grassi trans.
  • Ridurre l'assunzione di cibi e bevande ad alto contenuto di sodio.
  • Ridurre al minimo il consumo di dolci come pasticcini, caramelle e gelati.
  • Bevande ad alto contenuto di zucchero, come succhi di frutta, soda, bevande sportive ed energetiche.

Preferire l'acqua alle bevande zuccherate. Usate sostituti dello zucchero nel tè o nel caffè.

Se bevete alcolici, fatelo con moderazione. Tenete presente che l'alcol può abbassare notevolmente i livelli di glucosio nel sangue, soprattutto se consumato a stomaco vuoto. È meglio mangiare qualcosa quando si consuma alcol.

Orari dei pasti

Alcune persone con diabete devono mangiare alla stessa ora ogni giorno, mentre altre hanno una maggiore flessibilità. A seconda dei farmaci o del tipo di insulina, potrebbe essere necessario consumare una quantità costante di carboidrati alla stessa ora ogni giorno. Se si assume insulina durante i pasti, il programma alimentare può essere più flessibile.

Saltare o ritardare i pasti quando si assumono alcuni farmaci per il diabete o l'insulina può causare un improvviso calo dei livelli di glucosio nel sangue. Consultate il vostro medico per sapere quando mangiare e come gestire al meglio la vostra dieta prima o dopo l'attività fisica.


Per concludere, vi ricordiamo l'importanza di seguire le raccomandazioni del vostro medico quando pianificate la vostra alimentazione. Se avete domande o bisogno di assistenza per personalizzare il vostro piano alimentare in base alle vostre prescrizioni ed esigenze, non esitate a contattare il nostro team di assistenza

Condividi questo articolo

Questo articolo ti è stato utile?

Utenti che ritengono sia utile: 510 su 520

Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

0 commenti

Accedi per aggiungere un commento.